Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

venerdì 30 dicembre 2016

Pranzo in barattolo! - Lunch in a jar!

Personalmente ho sempre preferito portare a scuola/lavoro qualcosa di preparato a casa, da mangiar freddo o da scaldare, perché so sempre cosa c'è dentro e so esattamente di quanto ho realmente bisogno per saziarmi, e per fortuna in casa abbiamo sempre seguito una dieta piuttosto sana ed equilibrata, senza rinunciare al piacere del gusto.
Non si può paragonare la praticità di un porta-pranzo o il livello di figaggine di un bento ben organizzato, ma per chi non ha paura di essere ancora più originale, senza rinunciare alla praticità, ecco un bel pranzo in barattolo!
I barattoli sono personalizzabili, basta attenersi a poche semplici regole, per fare in modo che gli ingredienti non si inzuppino troppo nel loro condimento e si mantengano bene:

Partendo dal fondo, l'ordine da seguire è questo:
1) Condimento.
2) Verdura/frutta (carote, broccoli, cetrioli, peperoni... Pomodori*, frutta varia).
3) Proteine (carne, pesce, formaggio, uova, yogurt).
4) Verdure a foglia (insalate di ogni tipo e verdura cotta).
5) Pasta, riso o cereali.

Su internet ci sono ricette per tutti i gusti, dal dolce al salato, io ho adattato le regole di base ad una ricetta leggera e buonissima che in casa è un grande classico: rughetta e bresaola, con pomodorini!

Personally I always preferred to take to school/work something I prepared at home, to be eaten cold or warmed up, cos I always know what I put in it and I know exactly how much of it I need to not starve, and luckily at home we always ate in a quiet healthy and still scrumptious way.
You can't compare how handy a lunch box is or how really cool a well organised bento box is, but for who isn't scared of being even more original (still using something really handy), here's the lunch in a jar!
Jars are customizable, you just need to stick to few simple rules, so that the ingredients don't soak in the dressing and keep nice until lunch time:

Starting from the bottom, follow this order:
1) Dressing.
2) Vegetables/fruit (carrots, broccoli, cucumbers, peppers... Tomatoes, various fruit).
3) Proteins (meat, fish, cheese, eggs, yogurt).
4) Leaf vegetables (every sort of salad and cooked leaf vegetable).
5) Pasta, rice, cereals.

On the net you can find recipes for every taste, sweet and savoury, I adapted the rules to a very light and delicious recipe we love at home: rocket, bresaola ham and cherry tomatoes!


Procuratevi un bel barattolo di vetro e sul fondo mettete il condimento: io ho usato olio di oliva, succo di limone (per ragioni troppo lunghe da spiegare, legate al nostro frigo, io uso il succo in bottiglia) e sale, da dosare a proprio gusto...

Choose a nice glass jar and put the dressing on the bottom: I used olive oil, lemon juice (for reasons too long to explain, related to our fridge, I use a juice in bottle) and salt, to be neasured depending on your personal taste...


... Lavate e asciugate i pomodorini, tagliateli a metà e versateli nel barattolo...

... Wash and dry the cherry tomatoes, cut them in half and put them in the jar...


... E' arrivato il momento della bresaola: io ne ho fatto degli involtini che ho poi spezzato a metà, cercando di maneggiarla lo stretto indispensabile per non alterarne il sapore e ridurre le contaminazioni (la vostra Uapa su questo è una vera e propria maniaca) e che poi ho aggiunto agli altri ingredienti nel barattolo...

... Time for the bresaola ham: I rolled it and broke it in half, trying to touch it as little as I could to not affect its taste and avoid contamination (your Uapa is a real maniac, regarding this stuff) and then I added it to the other ingredients in the jar...


... Una volta lavata e centrifugata bene, si può aggiungere la rughetta come ultimo strato del nostro barattolo.

... Once you washed it and spun it well, you can add rocket as last layer of our jar.


Ed ecco qua il nostro pranzo in barattolo!
La chiusura ermetica non permetterà al condimento di uscire, ma io per sicurezza metto sempre i miei pranzi in una bustina di plastica, così anche in caso di "incidenti" sto tranquilla e la mia borsa è salva!
Il vetro ha questa grande capacità di non alterare i sapori delle cose, cosa che io adoro, inoltre, trattandosi solo di un barattolo, non trovo che sia tutto questo gran peso da trasportare.
Una volta arrivata l'ora di pranzo, tirate il barattolo fuori dal frigo (o dalla borsa termica) scuotetelo per condire il tutto; ora, se il barattolo ha un'apertura abbastanza larga, potremo mangiare direttamente da lì, oppure verseremo tutto in un piattino.
Io l'ho testato e l'ho approvato, ora sta a voi decidere se provarlo o no ^^
In ogni caso, un abbraccio arcobaleno! :-*

And here is our lunch in a jar!
The airtight lid won't let the dressing go out, but just to be safe I always put my lunch boxes in a small plastic bag, so even in case some "accident" happens I'm not scared and my handbag is safe!
Glass has this great quality that I love: it doesn't affect the taste of things, also, being just a jar, I don't think it's this great weight to carry.
At lunch time just take your lunch out of the fridge (or the cool bag), shake it so that the dressing coats all the ingredients; now, if the jar's opening is large enough, we can eat directly from it, otherwise we can put everything in a dish.
I tried it and I liked it, now it's up to you if trying it or not ^^
Whatever is your choice, I give you a rainbow hug! :-*

giovedì 29 dicembre 2016

Mal di testa da ciclo.

"Mal di testa da ciclo? La ginecologa dispensa rimedi semplici, ma infallibili!"

E, siccome l'aulin si è rivelato acqua fresca, con le poche forze che ho, apro il sito e comincio a leggere, nonostante la luce dello schermo mi faccia male agli occhi.

"Il mal di testa e la nausea sono spesso collegati al ciclo e alla sindrome pre-mestruale..." dice, e il tutto è dovuto a "... Sbalzi ormonali, affaticamento, stress, sospensione della pillola..."

Ce le ho tutte, così continuo a scorrere per individuare qualche parola chiave che mi riconduca al più presto ai tanti citati rimedi, apparsi fin'ora solo sugli almeno trenta titoli e le settanta didascalie sparsi a coriandolo sulla pagina, fra un suggerimento di amazon e un altro.
Eccoli, finalmente!

"... Esistono molti rimedi per alleviare l'emicrania e la nausea da ciclo. Uno di questi è l'assunzione di magnesio..."

No, mi fa senso. Niente di più naturale? Ah, sì, ecco, allora...

"... Ma anche i rimedi naturali si dimostrano efficaci. Per esempio possiamo massaggiare sul basso ventre della crema di prezortola, che possiamo preparare anche in casa, con ingredienti presenti in ogni credenza..."

"........... '-' ........... Eh?" 

Vado avanti nella lettura, cercando di non lasciarmi distrarre dalla prezortola.

"Un'altra soluzione, la cui efficacia è scientificamente comprovata, è la nota tisana al rostromazurco, che..."

"Al che?! Ma caspita, qualcosa di unversalmente conosciuto dai comuni mortali e normalmente reperibile nel normale negozio sotto casa, no?!"

Mal di testa aumentato, nausea rinvigorita, chiudo il sito e vado in cucina: fra qualche minuto la cara vecchia camomilla calda mi coccolerà mentre mi raggomitolo sul divano e presto sarò di nuovo in forma!



PS: la prezortola e il rostromazurco li ho inventati io, per proteggere la credibilità molto precaria di un sito che suggerisce rimedi assurdi e sconosciuti ai più, citandoli come arcinoti. 
Per cui, non chiedeteli al vostro erborista di fiducia, vi guarderà malissimo. 

domenica 4 dicembre 2016

Preparativi natalizi... - Getting ready for Christmas...

Ciao a tutti!
Assenza giustificata da tante creazioni, che si sono guadagnate un angolino in qualche negozio della cittadina in cui vivo :-)
Cominciamo subito da questo cuoricino in feltro e Fimo!

Ciao everyone!
I didn't write for a while, cos I was busy making a lot of creations that gained a little corner in some shop of the little town where I'm living :-)
Let's start immediately by this felt and Fimo heart!


Ecco una foto in dettaglio per darvi un'idea delle dimensioni delle decorazioni... 
Come sempre, gli accessori in Fimo sono realizzati a mano, senza stampi.
Sono proprio soddisfatta di questi omini di pan di zenzero ^^

Here's a closer picture to give you an idea of the decorations' size...
As always, fimo accessories are handmade, without using molds of any sort.
I'm really happy with these gingerbread men ^^


Biscottini a cuore, omini di pan di zenzero, Christmas puddings e bastoncini di zucchero pronti per il forno!

Heart biscuits, gingerbread men, Christmas puddings and sugar canes ready for the oven!


Quindi, dopo la cottura, l'assemblaggio, con colla a caldo.
Il cuore è ritagliato a mano da feltro spesso e rigido, e le bacche di agrifoglio sono dei campanellini rossi, cuciti uno ad uno sulle foglie di soffice panno lenci :-)

So, after baking, let's put all together, with hot glue.
The heart is hand cut fron thick and hard felt, and the holly berries are little bells, sewn one by one on soft felt leaves :-)


Ed ecco la confezione ultimata, anch'essa rifinita a mano ^^

And that's the packaging, finished with handmade details ^^



Ormai chi mi conosce sa del mio amore per le mollette di legno, che metto in ogni dove, ad ogni occasione, e allora ecco qui queste mollette natalizie, che possono essere usate come chiudi pacco, come decorazione da mettere sull'albero, per appendere la calza o i biglietti di auguri...
Questa è la versione con agrifoglio, con bacche di strass...

By now those who know me also know about my love for pegs, as I use them everywhere in every occasion, and so here we go with these Christmas pegs: use them to close a gift bag, to decorate a tree, to hang your stocking or your Christmas card...
This is the holly version, with strass berries...


... Questa è la versione bastoncino-caramella...

... This is the sugar cane version...


... Infine, questa è la versione Frozen/cristallo di neve, e anche qui degli strass illuminano il disegno...
Non immaginate la pazienza del disegnare a mano ogni singolo cristallo e di ri-incollare ogni singolo strass, dato che l'adesivo di questi azzurri non era adesivo manco per niente XD
La vostra brava Uapa si è dimenticata (aridaje) di fotografare la versione albero di natale, ma se tutto va bene porrò rimedio quanto prima ^^'

... Finally, this is the Frozen/snowflake version, and also here adhesive gems light up the drawing...
You can't imagine the patience of drawing by hand each single snowflake and of re-stick each single gem, since their adhesive wasn't adhesive at all XD
(Once again) your Uapa forgot about taking a picture of the Christmas tree version, but if everything will be ok I'll fix that as soon as possible ^^'


E queste mollette qui?!
Beh, dipinte di bianco e opportunamente decorate...

And what about these pegs?!
Well, painted with white acrylic and decorated in the proper way...


... Sono diventate dei simpatici pupazzi di neve, pronti per essere appesi all'albero :-D
In realtà ho copiato questa idea dalle tante immagini che si possono trovare su Google... L'ho trovata simpatica, semplice e d'effetto ^^

... They became a bunch of nice snowmen, ready to decorate a Christmas tree :-D
Actually I stole these idea from the many pictures you can find on Google... I found it cute, simple and very effective ^^


Ovviamente, come ogni Uapa-Natale che si rispetti, non potevano mancare le mie tradizionali renne, disegnate, cucite, decorate e riempite rigorosamente a mano... Ragazzi, è da Luglio che le sto preparando!!! XD

Of course, as every proper Uapa-Christmas, I couldn't forget about my traditional reindeer, rigorously drawn, cut, decorated and filled by hand... People, I've been preparing them since July!!! XD


Ed eccole qui, le mie piccole creazioni, tutte nella loro scatolina...

And here they are, all my little creations in their box...



... Pronte ad allietare un pochino il Natale di chi vorrà portarle a casa con sé ^^

... Ready to cheer up a bit the Christmas days of the people who'll take them home ^^


Spero che questi aggiornamenti vi siano piaciuti, vi lascio come sempre un abbraccio arcobaleno, da condividere con chi amate di più, ciao! :-*

I hope you liked these latest news, as ever I leave you a rainbow hug, to share it with those you love the most, ciao! :-*

mercoledì 19 ottobre 2016

Love Home

Dopo tanto ragù e tante lasagne, che neanche una trattoria, e dopo un terribile raffreddore di cui porto ancora i noiosi strascichi, oggi vi presento il primo lavoretto realizzato qui in Inghilterra, al mio arrivo, ormai quasi ben 3 anni fa!
E' una sagoma di legno a forma di cuore, su cui ho incollato della carta rossa a pois e delle decorazioni in legno.
I due uccellini sull'altalena, che ve lo dico a fare, dovremmo essere io e Steve (miele che straborda dallo schermo, pioggia di marshmallows, confettini di zucchero a mo' di coriandoli).
Dalla foto non si vede, ma ho reso il bordo del cuore più scuro, passandoci sopra un tampone di inchiostro per timbri :-)
Spero vi piaccia, noi lo abbiamo appeso alla porta della cucina ^^
Un abbraccio arcobaleno! :-*

After making a lot of bolognese sauce, after making a lot of lasagne, after defeating (sort of) a terrible cold, I'm here to show you the first craft work I did when I moved to England, nearly 3 years ago!
It's a wooden heard, on which I glued decorative red paper with white polka dots and wooden decorations.The two little birds on the swing, of course, are me and Steve (honey flowing out of the screen, marshmallows rain, hundreds and thousands thrown in the sky as confetti).
You can't see it from the picture, but I made the edge of the heart darker, by rubbing stamps ink on it :-)
I hope you'll like it, we hung it on the door of the kitchen ^^
a rainbow hug! :-*


lunedì 3 ottobre 2016

Un funghetto, trallallà! - A little mushroom!

Pazientate, purtroppo la vostra Uapa non può ancora permettersi la macchina fotografica ^^'
Oggi vi presento un funghetto casetta di cui vado molto molto fiera, perché ho provato di nuovo ad utilizzare il Das, dopo anni (cioè, dalle medie, quindi proprio ANNI), ed è tutto dipinto a mano! :-D
E' stato piacevole lavorare di nuovo il Das e sentirne il profumo *.*
Questa stagione mi ispirava qualcosa che sapesse di bosco, così ecco questa casetta funghetto, con tanto di finestrella, comignolo e bacca adattata a zucca ^^
La casina è modellata intorno ad un mini barattolino per la marmellata, a lavoro ogni giorno ne buttano tanti, quindi io ne recupero più che posso XD

Be patient, your Uapa can't still afford to buy a new camera ^^
Today I'll show you a little mushroom house that made me really proud, cos I tried again to work with Das, after ages (I mean, last time I was around 13, so really AGES), and it's all hand painted! :-D
It was nice to work with Das agaain and smell its scent *.*
This season inspired me something wood like, so here is the little mushroom house, with its little window, its chimney and even a little berry adapted as a pumpkin ^^
The little house is built around a small marmelade jar, every day at work they throw away a lot of them, so I try to save as much of them as I can XD


Il barattolo tuttavia è troppo piccolo per ospitare una candelina e, comunque, non posso certo accendere una candela e poi coprirla col coperchio, quindi Steve ha pazientemente modificato una di quelle finte candeline di plastica con la lucina LED, per fare n modo che entrasse a pennello nel barattolino e così questa è la casetta in versione notturna :-D

However the jar is too little to fit a small candle and, anyway, I couldn't really light up a candle and then cover it with the lid, so teve patiently worked on a little LED candle so that it would fit the jar and so this is the night time version of the little house :-D


Spero piaccia a voi tanto quanto piace a me ^^
Un abbraccio arcobaleno! :-*

I hope you'll like it as much as I do ^^
A rainbow hug! :-*

lunedì 26 settembre 2016

Orecchini marshmallows e dubbi - Marshmallows earrings and doubts

Lo so, lo so, siete rimasti stupiti dall'originalità del titolo! -_-'
Sono molto contenta di questi marshmallows, perché sono venuti cicciotti al punto giusto e quelli rosa e celestini mi piacciono troppo, perché hanno proprio dei colori zuccherosi e delicati ^.^
Anche la perlina turchese secondo me ci sta bene, MA c'è un "ma".
I gusti cambiano e devo dire che ultimamente trovo che gli orecchini di questo genere siano troppo "lunghi".
Mi piace la monachella, la preferisco per comodità al chiodino, eppure mi sembra che questo spazio fra il lobo e lo charm sia troppo vuoto, troppo grande.
Di conseguenza, anche il pendente deve essere "importante" per non sparire dal viso di una persona, solo che (aho, sarà l'età e la vecchiaggine che avanza) mi sembra che sia troppo grande ù_u
Ma è anche vero che se uno decide di mettersi degli orecchini così particolari è perché vuole che si vedano °_°
Ed è così che con tutte questi dubbi che mi frullano in testa sono entrata in blocco creativo >.<
Aiuto: consigli e punti di vista saranno più che graditi XD
Un abbraccio arcobaleno a tutti! :-*

I know, I know, you're stunned by such an original title! -_-'
I'm so happy about these marshmallows, cos they're chubby and the pink and I adore the light blue ones, cos they have such sugary and delicate colours ^.^
In my opinion also the little turquoise bead fits them, BUT there's a "but".
In time people can change their mind and I must say that lately I find this kind of earrings is too "long".
I like the hook, I find it so comfortable, but it seems to me this space between the ear and the charm is too empty, too big.
So, also the charm has to be more "important" to not disappear on someone's face, but (oh well, maybe it's the old age coming) then I think it's too big ù_§
But it's also true that if someone decides to wear such particular earrings, is because they want them to be seen °_°
And so with all these doubts in my head I'm stuck and I don't have anymore ideas >.<
Help: advices and pointss of view are more than welcome XD
A rainbow hug to everyone! :-*


mercoledì 21 settembre 2016

Riciclare rotoli di carta igienica ^^' - Recycle toilet rolls ^^'

Ok, questo è un altro di quei tutorial YouTubeschi che ho voluto provare, in preda al "E' gratis, utile e carino".
Sul gratis siamo tutti d'accordo, la carta igienica è, spero, in ogni casa, ed il rotolo alla fine in genere si butterebbe, invece qui possiamo riutilizzarlo :-)
Sull'utile non si discute, a lavoro finito si ottiene una scatolina in cui riporre quel che vogliamo :-)
Passiamo al carino.
Ecco, alla tizia a cui l'ho vista realizzare sul Tubo la scatolina è venuta benissimo, veramente carina, quel qualcosa in più che tutti vorremmo donare insieme alle nostre piccole creazioni, quel packaging originale e fatto a mano che aggiunge valore e aiuta l'ambiente *.*
Che nel mio caso, però, è diventato, senza non poche lotte con occhielli e pieghe, questo:

Ok, this is another one of those YouTube turorials that I wanted to try, persuaded by "It's free, useful and cute".
We all agree on the free bit, toilet paper is, I hope, in every home, and usually you'd throw out the inside, while in this way you can re-use it :-)
We also agree on the "useful", cos once you finished you obtain a little box where to put anything you want :-)
Let's now talk about the "cute".
Well, the box of the woman on YouTube was really good, really cute, that little touch that we'd all like to give to people who receive our little creations, that original and handmade packaging that adds value and helps the environment *.*
That in my case, after long fights against hole punch and creases, became this:


Ora, non è che mi lamento, poteva venire peggio , alla fine non è così malvagia :-)
Ma, trattandosi di qualcosa che dovrebbe essere una confezione "professionale", non posso accontentarmi del "non così malvagia" e non posso permettermi di passare più tempo su di lei che sulle mie creazioni, quindi temo che questa sarà la prima ed unica scatolina da rotolo che farò... Almeno per ora -_-'
Spero comunque vi piaccia e vi mando un abbraccio arcobaleno! :-*

Now, I'm not moaning, it could be worse, in the end it's not that bad :-)
But, being something that's meant to be a "professional" package, I can't just take the "not so bad" and also I can't afford to spend more time on it than on my creations, so I'm afraid that this will be the first and only little toilet roll box I'll make... At least for the moment -_-'
I hope you like it anyway and I give you all a rainbow hug! :-*

martedì 13 settembre 2016

Ciao Ale!

Caro cuginone...
è difficile scriverti proprio ora.
E' dura, perché mi rimorde la coscienza non aver mai trovato il tempo di parlare con te, di fidarmi pienamente di te, come solo mamma e nonna hanno sempre fatto.
Poche volte mi sono avvicinata a te, poche volte ti sono stata vicino, poche volte ti ho sostenuto. Proprio io, la figlia della tua zia preferita, quella a cui hai voluto tanto bene da dare il suo nome a tuo figlio.
Proprio io, che sostengo con fierezza che è troppo facile amare chi si comporta sempre bene e chi è sempre allegro, e che l'amore vero si dimostra quando una persona tocca il fondo e ne ha davvero bisogno.
E invece anche io, come tanti altri, ho sorriso con te solo quando eri in buoni sentimenti.
Mi vergogno per averti scansato, per essermi vergognata, per non averti dato fiducia, per averti perfino odiato, ok all'epoca avevo la scusante dell'età, ma non è che mi faccia sentire meglio.
Zia se n'era andata e tu ti eri rifugiato nella droga.
Un continuo di viaggi e fughe per e dalla comunità.
Un continuo cercarti di notte negli angoli più brutti del quartiere, con mamma e papà sempre pronti a recuperarti in chissà quale stato.
I piccoli furti, le caserme, tanti lavori guadagnati e poi persi.
Momenti in cui sembrava che ce la facessi e ricadute ogni volta sempre più buie, con l'ansia costante di ricevere la telefonata di qualcuno che ci annunciasse la tua morte per overdose.
Preoccupazione, delusione, la speranza. Quella non ci ha mai abbandonati.
La rabbia per un ragazzo di valore, sprecato così per colpa di quella robaccia maledetta.
Il recupero, finalmente, grazie all'amore di uno zio e di una zia che ti hanno accolto come quel figlio che non avevano mai potuto avere... Quel recupero che costò così caro a tutti, quando, per un colpo di testa di lei, zio perse sua moglie per te e noi tutti perdemmo te, bandito con lei dalla vita della famiglia.
Stavi bene con lei e non toccavi più quelle sostanze, ma eri ormai un esiliato, vittima di una damnatio memoriae che ci vietava perfino di nominarti, davanti a zio.
Figuriamoci poi se ti avesse visto sotto al nostro balcone, quando nonna ti calava giù una rosetta, un pacchetto di sigarette, qualche spiccio. Quante liti.
Poi zia, come tua mamma, se ne è andata per sempre, anche lei portata via da quel male brutto di cui non si fa mai il nome, e di nuovo giù nel baratro, da solo.
Un padre assente, come sempre, stanco di lottare.
Una famiglia inesistente, a causa dei vecchi ma tenaci rancori.
Solo mamma e nonna con te, pronte ad accoglierti senza "se" e senza "ma", perché eri il figlio di "pòra" Liliana e non potevano abbandonarti.
Hai cominciato a mantenerti riparando computer e loro non avevano segreti per te. Qualunque fosse il problema con quegli aggeggi, tu con pazienza e caparbietà lo risolvevi.
L'incontro con M. sembrava averti riportato ancora una volta alla vita e nessuno aveva immaginato che proprio con lei, quella ragazza con le mani d'oro, saresti caduto per l'ennesima volta in quell'inferno di aghi, buchi e veleno.
Poi è nato F. ed è scattato qualcosa in te: nonostante non potessi tenerlo con te volevi essere per lui quel padre che tu non avevi mai avuto e ci sei riuscito. Tuo figlio sta crescendo bene, gli hai insegnato tanto e gli hai dato una giusta via da seguire.
Con le tue forze sei riuscito a rimetterti in piedi e a rimettere ordine nella tua vita, che è rimasta certo sgangherata, ma è tornata ad essere pulita.
E, nonostante ciò, per gran parte della gente, anche quella di casa, tu rimanevi la pecora nera, la testa calda con un passato difficile.
Io sono stata fra quelli, ma credimi, ti ho voluto bene. Te ne ho sempre voluto, perché sei sempre stato spietatamente sincero e vero, quel che avevi nel cuore lo avevi sulle labbra, senza troppi falsi giri di parole. 
Sì, mi hai fatto rabbia, ti avrei lasciato totalmente abbandonato a te stesso, pur di svegliarti da quel torpore che non faceva uscire le tue tante qualità.
Sì, ho avuto paura di fidarmi e poi rimanere delusa ancora una volta, ho avuto paura. 
Me ne vergogno.
Come ti ho detto su Whatsapp, conservo ancora gelosamente l'utilissimo marsupio della Victory che mi avevi comprato negli anni '80... Eravamo tutti più spensierati e tu mi portavi in giro sulla Vespa bianca, su e giù per il cortile di casa.
Quest'estate le cose sono andate meglio, però, e sei riuscito a recuperare il rapporto con tuo padre, passando finalmente una serena vacanza con lui e F. e ne sono contenta, non sai quanto!
Vorrei potertelo dire, vorrei poterti abbracciare.
Mamma non ti aveva visto per due o tre giorni, ma nessuno si è preoccupato, non era una cosa inusuale.
Poi, sotto casa, l'ambulanza e i Carabinieri, ed abbiamo pensato alla solita vecchietta rimasta chiusa in casa, magari dopo una caduta, come ce ne sono state tante.
"Vai a controllare, mamma, poi fammi sapere, io ti aspetto qui!"
Un quarto d'ora dopo, al telefono, sono venuta a sapere che tu non c'eri più.
Che te ne eri andato, da solo, in silenzio, che ti avevano trovato seduto lì, dove quel tuo amico ti aveva lasciato, convinto che ti avrebbe rivisto nel pomeriggio.
Proprio ora che tutto andava così bene...
Tanti maligni hanno subito pensato ad un'overdose, ma stavolta io sono stata dalla tua parte, come mamma e papà, e non ci ho creduto.
L'autopsia mi ha dato ragione, te ne sei andato come una persona pulita.
Ancora non ci credo, non ci crede nessuno.
Gli amici del Tufello, per "acci" che fossero, ti hanno lasciato un sacco di messaggi. 
Tuo padre ha detto a F. di non credere alle cattiverie che dicono di te, perché tu eri un eroe, ed è distrutto, perché sa che non potrà mai rimediare ai suoi errori. 
Zio va a trovarti in ospedale ogni giorno, anche se ci hanno detto chiaro e tondo che non ci lasceranno vederti. 
Mamma si sente sola, perché da quando sono quissù sei tu che ti occupi di farle compagnia quando va a fare la spesa e sei tu che la tenevi su, con una chiacchiera o un caffè, con il tu essere sempre così caciarone, vanitoso, un po' matto, generoso e tanto testardo.
E io sono qui, col mio inutile senso di colpa. Ogni tanto ascolto i tuoi messaggi vocali su Whatsapp.
E' difficile scriverti proprio ora.
Mi dispiace di non aver mai trovato il tempo di parlare con te, di fidarmi pienamente di te.
Ovunque tu sia, spero mi crederai...
Ti voglio bene, cuginone.
Dai un bacione a zia, a nonno e a nonna, di' a nonna se mi perdona per la storia dei numeri, anzi, ringraziala.
Mi manchi...
Ciao, Ale :-*

lunedì 12 settembre 2016

Biscotto? - Biscuit?

Un'altra fregatura: come al solito, neanche questo è commestibile!
Finalmente ho trovato il modo di utilizzare le Hama Beads per qualcosa che sia carino, sì, ma soprattutto utile.
Dopo aver trovato per caso il tutorial di questo porta-cuffiette su YouTube, non ho resistito e ho provato a rifarlo, e devo dire che il risultato non mi dispiace affatto!
Niente più cuffiette che si attorcigliano nella borsa, niente più lettore mp3 arrotolato nel cavo in stile mummia, niente più lotte con i nodi alla Houdini!!! *.*
Basta avvolgere il tutto in questo biscottino e fermarlo nelle apposite fessure, niente di più semplice. :-)
Ormai lo sapete, finché non riuscirò a comprare una nuova fotocamera, le foto saranno scattate col telefono, quindi vi toccherà pazientare... E vabbè!
Un abbraccio arcobaleno a tutti!

Here we go again: as usual, not even this one is edible!
Finally I found a way to use Hama Beads for something that's cute, ok, but most importantly useful.
After finding by coincidence the tutorial of this earphones holder on YouTube, I couldn't resist and I tried to do it again, and I must say I like the result a lot!
No more tangled earphones trapped in the bag, no more mp3 players wrapped in the cables mummy-style, no more fights against knots like Houdini!!! *.*
All you have to do is wrap the cord around this little biscuits and stop it in the side holes, as simple as that. :-)
By now you know that until I'll be able to buy a new camera, I'll have to take pictures with my phone... Thank you for your patience!
A rainbow hug to everyone! 


martedì 30 agosto 2016

Lontananza, 24 Agosto 2016.

Non mi sono mai sentita lontana da casa come in questi giorni.
Da qui vedo tante cose.
L'idiozia e il veleno di troppi, in un momento in cui proprio non c'è bisogno di polemiche inutili; la solidarietà, quella vera, che agisce, in un modo o nell'altro, e che arriva da tantissimi Italiani (perché siamo un popolo di stronzi, ma quando vogliamo abbiamo un gran cuore, dai), con gesti grandi e piccoli; solidarietà che arriva anche dall'estero, fosse con una semplice Amatriciana servita in un ristorante londinese o con un paio di mani che non sanno se otterranno il permesso di rimanere in Italia, ma intanto scavano, perché lì sotto c'è qualcuno da tirar fuori.
Vedo tante persone all'opera per salvare persone, animali, ricordi.
Vedo tanti fare tanto.
E io?
Ho mandato un sms. E quando mi è stata inviata la risposta "Grazie per il tuo aiuto", è stata come un cazzotto allo stomaco, perché mi sembra di essermi solo lavata la coscienza.
Vedo tante cose e non posso far nulla di concreto.

Dopo una nottata in preda ai crampi, che mi hanno tormentata dalle 3:30, la radiosveglia ha suonato, come ogni mattina, sparandoci nelle orecchie ancora addormentate il notiziario delle 5:30 della stazione BBC Radio2.

"Una forte scossa di terremoto nell'Italia centrale ha raso al suolo i centri di..."

In piedi sul letto in un secondo: un che ha fatto cosa, dove?!

"Amatrice non c'è più"

Amatrice.
Una mia amica vive lì e riesco a rintracciarla solo nel primo pomeriggio, per fortuna tutto "bene".
Io di Amatrice non ho mai visitato il centro storico, perché lei vive in periferia.
Non ho mai visitato Accumuli, non ho idea di come siano fatte Arquata e Pescara del Tronto.
Non sono posti a cui sono affezionata, non ho mai camminato per le vie di quei paesi e, fatta eccezione per Amatrice, non sapevo nemmeno che esistessero.
Ma una cosa la so: visto uno, visti tutti.
Ma sì, questi nostri semplici paeselli Italiani, tutti arroccati su una collina o su una montagna, tutti con una "Via Roma" o una "Piazza Garibaldi", tutti con la via principale col bar, il tabaccaio, il panettiere -che spesso è anche il salumiere-, le case alte due o tre piani, il belvedere, il municipio, la chiesa, la scuola, la caserma, il centro storico che è una bomboniera...
Ah sì, con le comari sedute a chiacchierare fuori alla porta, mentre sferruzzano accanto ai gerani.
Più o meno la stessa scena in ogni paese d'Italia, dai, niente di che, roba normale.
Appunto.
E allora Amatrice diventa il paese dei miei bisnonni. Accumuli potrebbe essere il paesello di papà. Arquata si trasforma nel paesino dove vorrei vivere.
Li vedo come sono ora e li immagino cadere in macerie, trascinandosi dietro tutto e tutti, in venti secondi.
Roba normale, che ora non c'è più.

Silenzio.




lunedì 8 agosto 2016

Scatoline frullato! - Milkshake boxes!

Ciao a tutti!
Londra-Roma senza avere paura di precipitare.
Sì, proprio io.
Ho sconfitto la mia paura di volare, anzi, di cadere?
NO.
Abbiamo viaggiato in macchina! :-D
Un lungo viaggio, un viaggio splendido, che ripeteremo di sicuro *.*

Comunque, oggi sono qui per presentarvi queste scatoline che ho fatto qualche tempo fa!
La forma riprende quella dei cartoni del latte e, ispirata da queste squisite caramelle gommose della Haribo, ho deciso di decorare le scatoline con dei motivi frullatosi e fragolosi :-)

Hello all!
London-Rome without being scared of falling.
Yes, me.
Did I defeat my fear of flying or, better, of plane crashing?
NO.
We travelled by car! :-D
A long trip, a wonderful trip, that we'll do again for sure *.*

Anyway, today i'm here to show you these little boxes I did some time ago!
The shape is the one of the milk carton and, inspired by these lovely Haribo's soft candies, I decided to decorate the boxes with milkshake/strawberry themes :-)


Un sorrisone ed una mucca rosa che dà direttamente frullato! :-D

A big smile and a pink cow that gives directly milkshake! :-D


Sono semplici e personalizzaabili, ma le trovo carine e, da brava maniaca delle scatole, ovviamente, le trovo anche utili :-)
Spero piacciano anche a voi!
Un abbraccio arcobaleno! :-*

They're simple and customizable, but I find them cute and, as a good boxes maniac, of course, I also find them very useful :-)
I hope you'll like them too!
A rainbow hug! :-*


PS: La vostra Uapa è alla ricerca di un terreno in affitto, nel Lazio, possibilmente in provincia di Viterbo. Un paio di ettari basterebbero già! Potete aiutarla, anche solo spargendo la voce? ;-)

lunedì 23 maggio 2016

Teiere: fallimenti e successi! - Teapots: failing and succeeding!

Ciao a tutti e scusate per l'assenza: un noioso e tremendo mal di schiena mi ha esaurita ^^'
Oggi sono qui per presentarvi le mie nuove teiere, rivisitate!
Ma come mai questo titolo?
Allora, partiamo dai fallimenti...
Queste prime due, a vederle così, non hanno nulla che non va: celeste con murrine a fiore, che riprendono i Non Ti Scordar Di Me, verde acqua, tutto a posto, no?
NO.
Perché dopo la cottura sono diventate, rispettivamente, blu scuro con chiazze petrolio e residui giallini di fiori e verde militare scuro -_-*
CONSIGLIO: testate sempre, se potete, il Fimo Effect PRIMA di cuocere la vostra creazzione e/o mischiarlo con altri colori, perché durante la cottura potrebbe cambiare colore!

Hello everyone and sorry for not being here: an annoying and terrible bad back exhausted me ^^'
Today I'm here to show you my new teapots, revisited!
But why the title?
Well, let's start from the failure...
These first two, looking at them like that, have nothing wrong: light blue with flower canes, representing Forget Me Nots, green/turquoise, everything's ok, right?
NO.
Cos after baking them they became dark blue with petrol spots and residues of yellow flowers and dark olive drab -_-*
ADVICE: if you can, always test Fimo Effect BEFORE baking your creation andor before mixing it with other colours, cos while baking it could change colour!



Ma proseguiamo con i successi!
Ecco un gruppo di nuove teiere e qui sta la rivisitazione: tagliata una metà della teiera finita, non saranno più dei ciondoli, ma delle calamite ^^

But let's go on with the succeeding ones!
Here's a group picture of the new teapots and here's the big change: cut away one half of the teapot, they won't be pendants anymore, but they'll become magnets ^^



Bianca SENZA PELUCCHI, dopo non so quanto lavoro di salviettina imbevuta...

White WITHOUT HAIR, after I don't know how much cleaning with a baby towel...



Rosa... Anche se devo dire che sono tentata di dipingerci sopra una faccina kawaii, per spezzare l'enormità del rosa...

Pink... Even if I must say I'm tempted of drawing a kawaii face, to break the enormity of the pink...



Gialla, leggermente sfumata alla base (in foto non si vede, ma, fidatevi, è così), ispirata dalla mia tazza gialla, anche lei...

Yellow, slightly darker at the base (you don't see that from the picture, but trust me, it is), inspired by my yellow mug...



Blu Agata (lo stesso Effect di cui sopra), su cui ho disegnato un semplice fiorellino stilizzato...

Agata Blue (the same blue of few lines above), on which I drew a really simple white flower...



E la mia preferita (che ha riscosso già grandi consensi), rossa a pois bianchi!

And my favourite (already a great success), red with white polka dots!

 


E, come avrete già visto da queste foto, non ho certo sprecato l'altra metà della teiera, che è diventata una mini-calamita tazzina, abbinata ^^
Eccole tutte... Impilate :-D

And, as you already saw from these pictures, I didn't waste the other half of the teapot, that became a mini-magnet matching teacup ^^
Here they are, all together :-D



Spero che queste piccole novità vi siano piaciute!
Un abbraccio arcobaleno a tutti! :-*

I hope you liked these little news!
A rainbow hug to everyone! :-*