Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

giovedì 27 gennaio 2011

Sì, viaggiare...

Comincio a sospettare di avere la faccia da terrorista. O forse ho un nome che suona minaccioso.
Perché lo so che in aeroporto devi passare sotto al metal detector e se suona devono perquisirti e la valigia deve passare ai raggi x ed eventualmente deve essere perquisita anche lei. Lo so. Ma che questo accada tre, dico tre volte di seguito nello stesso giorno e nello stesso aeroporto, è un po' esagerato!
Già il ponte d'imbarco si trovava in cima alla luna... Che io dico, se devo arrivarci a piedi in Inghilterra, basta che me lo dite, mi organizzo! Poi tutte queste fermate aggiuntive, una persino prima di salire a bordo! :-O
Il viaggio è stato tranquillo, a parte un altro aereo che ci è passato vicinissimo a pochi minuti dalla Manica... Ma immagino sapesse quello che stava facendo... Almeno spero!
La permanenza in Inghilterra è stata... Beh, tralasciando l'impazzimento da presunta fabìte che ha scatenato questa crisi fra me e Steve (disperassione ç_ç ), è andato tutto bene...
Il Sabato è stato dedicato alla cittadina di Reading, fra un cambio di gomme alla macchina, piacevolissimo salto al Craft shop pienissimo di tutto ciò che un creativo può desiderare, in cui ho comprato un piccolo set per realizzare uno specchietto da borsa con puntocroce (ma questa è un'altra storia), un pranzo al ristorante cinese "mangiatuttoquellochevuoiaprezzofissomadevifiniretuttoquellochehainelpiatto" , capatina dall'orologiaio per restituire le istruzioni di un orologio diverso da quello acquistato da Steve per Natale, trafficotrafficotraffico per raggiungere un cinema, salvo poi cambiare idea ed andare ad un altro cinema! E qui, tanto per gradire, cena a base di pop corn dolci e salati e caramelle ammazza-fegato, durante la visione di The King's Speech... Carino ^^ O almeno, a me è piaciuto... E poi era da tanto che volevo entrare in un cinema Inglese ^^ Che poi è come un cinema Italiano, ma i film sono trasmessi in Inglese... Lo so, niente di così eccezionale, ma era tanto che ci volevo andare lo stesso
XD

Domenica, il consueto pranzo con la famiglia e con i deliziosi manicaretti della mamma di Steve... Solo a pensarci mi torna la fame :') Coccole a Misty, la micianzianotta e ad Ellie, la cagnolina baffuta, un po' di tv tutti insieme, tanto tè (i sottotazza sono piaciutiii ^^ ) e poi di nuovo a casa, per prepararsi pissicologicamente all'alzataccia del giorno successivo...

Giusto psicologicamente, perché in realtà poi ci siamo alzati tardissimo (mea culpa -_-' ) e di conseguenza siamo arrivati all'aeroporto di Gatwick con puntuale ritardo... E... Udite udite... Dopo l'ennesima perquisizione (perfino sotto i jeans! :-O ), dopo una disperata corsa, dopo un calo di zuccheri che mi ha fatta accasciare di fronte al gate, sempre in cima alla luna (facendo prendere un coccolone all'operatrice EasyJet di turno)... Ho perso l'aereo.

Lo so cosa state per dire. State per dire la stessa cosa che mi ha detto il tizio al centro informazioni. Che a quasi un anno di distanza mi ha riconosciuta: "Ma! Ancora lei?! L'ha perso di nuovo!" -_-'
E non ho neppure salutato Steve come si deve
:'(

Così, dopo una lunga attesa, fatta di gente arrestata con incontenibile gioia degli operatori di Gatwick, lotterie con in palio una Ferrari (no, non lo voglio il biglietto,a quest ora me l'ero comprata la Ferrari!), disperazione sfogata su ricco panino prosciutto-formaggio e pickles (alle 7:00 di mattina...) e sacchetto assortito di Haribo (è la bontà che si gusta ad ogni età), finalmente sono riuscita a partire!

Ma se pensate che la storia si concluda con l'aereo che decolla e pian piano sparisce nel blu, lasciando spazio alla scritta The End, vi sbagliate di grosso!

Alle 11:40 circa, sul volo 5260 di EasyJet in volo per Roma, arriva l'ora dello spuntino... Così, tanto per gradire, ho preso delle patatine (con una scatola adorabile che devo impararea costruire), dell'acqua ed una zuppa, di quelle in tazza. Poi mi rendo conto che non mi hano dato nulla con cui mangiarla... Capisco bere il brodo, ma le verdure con che le raccolgo?
"Mi spiace, non abbiamo cucchiai a bordo :-) " . Ma allora, perché mettete le zuppe nel menu?! :-S Mi ci è voluta mezza Francia per finirla, raccogliendo le verdure con il bastoncino per girare il caffè o con le patatine che si prestavano meglio allo scopo!
XD

La Francia... Che ogni volta che ci passo sopra, si vede solo un'immensa nuvola, dalle Alpi alla Manica, con un paio di buchi che lasciano intravedere Parigi e Digione... Comincio a chiedermi se il resto del paese esista davvero!

Poi, dopo due ore di volo, di zuppe, di bambini urlanti, di mamme sbadate che lasciano le borse a bordo (che poi Uapa gli deve correre dietro per evitargli un sacco di rogne), di qualche turbolenza eeeeeeeeh! siamo giunti a Roma, pronti (va beh, si fa per dire) per affrontare il solito caos che regna sovrano qui da noi...
Ecco, adesso potete immaginare la mia macchina che sparisce nel traffico del Grande Raccordo Anulare, per lasciare spazio alla scritta The End
;-)

Un abbraccio a tutti voi :-D :-*


Please, forgive me if I can't translate it now, this pc is tttooooo ssslllooooowwww °_° '

19 commenti:

  1. ha ha ha non ci posso credere!! Sei miticaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  2. A volte non ci credo nemmeno io e penso di essere su Scherzi A Parte XD

    RispondiElimina
  3. che forti le tue avventure di viaggio.Quando pensi di aver visto tutto , fatti un giro in India e poi ci farai sapere, baci

    RispondiElimina
  4. Eeeh, l'India mi affascina da un sacco di tempo, ma prima devo superare del tutto la mia paura del volo (o meglio, del rischio di precipitare XD ) e devo trovare qualcuno che mi accompagni *.*

    RispondiElimina
  5. Quasi quasi ci potresti fare un film..tipo "Steve, ho perso l'aereo!" Ahhahha,che belle avventure di viaggio!

    RispondiElimina
  6. ciao!dovresti scrivere un libro: UAPA e GLI AEREI!molto avvincenti le tue giornate inglesi!
    A marzo dopo la laurea dovrei partire per l'inghilterra...incrocio le dita!
    i sottotazza sono molto belli!

    RispondiElimina
  7. Grazie Chiara :-D
    Chissà, magari ci incrociamo da quelle parti ;-)

    RispondiElimina
  8. grazie per i complimentiiiiiiiiiiii
    Buona domenica,Anto

    RispondiElimina
  9. Bellissimo! Questo post l'ho letto tutto d'un fiato. E' "fichissimo" immaginarti nelle tue, si fa per dire..., avventure. Grande Uapa! Quanto mi piace passare di qua...
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  10. @ANTO: meritati, sei bravissima :-)
    @Giorgia: sono contenta che sfogliare questo blogghinno ti faccia passare dei bei momenti ^^ anche io quando passo da te ^^

    RispondiElimina
  11. Ah ah ah! Sei sempre troppo divertente con i tuoi racconti....hai mai pensato di pubblicarli? Potrebbe essere una buona fonte di reddito..........

    RispondiElimina
  12. XDDDD Uapita! Sei geniale! =D

    RispondiElimina
  13. ...e dire che fino a poco fa consideravo stancante il mio w.e. fra Rimini e Riccione!
    Non c'è che dire sei una viaggiatrice nata.
    Grazie per essere passata a vedere le mie novità, per ben due volte poi.
    Sono contenta che ti siano piaciute, in quanto alla lightbox, pensavo che funzionasse meglio: nonostante un impianto luci da far invidia ad una notturna allo stadio le foto sono sempre giallastre e imperfette. Prima o poi capirò dov'è il trucco.
    A presto, felice notte
    Daniela

    RispondiElimina
  14. Ogni piccolo viaggio può essere un'avventura ;-)
    Le tue creazioni sono un piacere per gli occhi, sono magiche :-)

    RispondiElimina
  15. Si si, hai ragione, solo che io fra Rimini e Riccione ci abito!!!!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Oh :-D
    Un bacio anche a te :-*

    RispondiElimina

Fai sentire la tua voce! O meglio: fai LEGGERE le tue PAROLE! :-)

Let me hear your voice! Or better: let me READ your WORDS! :-)