Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

mercoledì 13 ottobre 2010

Miniera - Mine

Le case, le pietre,
il carbone dipingeva
di nero il mondo.

Il sole nasceva,
ma io non lo vedevo mai:
laggiù era buio.

Nessuno parlava,
solo il rumore di una pala
che scava, che scava.

Le mani, la fronte
hanno il sudore di chi muore.

Negli occhi, nel cuore
c'è un vuoto grande più del mare.

Ritorna alla mente
il viso caro di chi spera,
questa sera come tante,
in un ritorno...

Tu, quando tornavo,
eri felice
di rivedere le mie mani
nere di fumo, bianche d'amore...

Ma un' alba più nera,
mentre il paese si risveglia,
un sordo fragore
ferma il respiro di chi è fuori.

Paura, terrore
sul viso caro di chi spera,
questa sera come tante,
in un ritorno.

Io non ritornavo
e tu piangevi,
e non poteva il mio sorriso

togliere il pianto 
dal tuo bel viso...
Tu, quando tornavo,
eri felice
di rivedere le mie mani
nere di fumo, bianche d'amore.

Houses, rocks,
coal made the whole world
look black.

Sun kept rising,
but I never saw it:
it was dark down there.

No one talked,
just the noise of a shovel
digging, digging.

Hands, forehead
have the sweat of dying people.

In the eyes, in the heart
there's an empty space, bigger than the sea.

Comes back in your mind
the dear face of those who hope,
tonight as many others,
that you'll come back...

When I came back
you were happy
to see again my hands

blackened by smoke, white of love...
But on a darkest dawn,
while the village wakes up,
a dull roar
leaves people outside breathless.

Fear, panic
on the dear face of those who hope,
tonight as many others,
that you'll come back...

I didn't come back
and you were crying,
and my smile
couldn't chase away those tears
from your lovely face...

When I came back
you were happy
to see again my hands
blackened by smoke, white of love...


6 commenti:

  1. Uapa sei grande!!!!!
    La miniera è una canzone bellissima!
    Pensa che ho visto i new trolls dal vivo qualche anno in fa in sagre di paese nel salento e quando la facevano...bhe...era veramente un emozione troppo grande!!!!
    Ps: ma dobbiamo parlare di Gran Soleil????

    A presto
    Claudia

    RispondiElimina
  2. Pensando ai minatori che stanno per uscire da laggiù, dopo così tanto tempo, non ho potuto pensare a quanti invece ci sono rimasti... Sperando che tragedie del genere non si ripetano mai più.
    Ogni volta che ascolto questa canzone mi viene un nodo alla gola @'.'@ XD
    In realtà non sono una fan sfegatata dei New Trolls, perché non li conosco benissimo, ma qualche canzone mi è stata passata da mamma e papà ^^

    RispondiElimina
  3. Bella canzone! Mi è stata passata da mamma e papà pure a me...
    Ciao

    RispondiElimina

Fai sentire la tua voce! O meglio: fai LEGGERE le tue PAROLE! :-)

Let me hear your voice! Or better: let me READ your WORDS! :-)