Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

***

***
Benvenuti a bordo della 500 Arcobaleno, sulla quale potrete fare un giro nel mio blogghino, spulciando tra pensieri, artigianato e passioni di Uapa =^.^=

Welcome aboard the Rainbow 500, in which you can visit my little blog, going through Uapa's thoughts, handicraft and passions
=^.^=

Pagine

lunedì 30 giugno 2014

Angelita di Anzio - Angelita of Anzio

(foto di - picture owned by isabelarte.it )


Angelita,
ti saresti chiamata Angelita...
Angelita,
volevamo chiamarti Angelita...


Sbarcammo ad Anzio, una notte.
-oh oh oh oh-

C'era soltanto la luna
ed un pianto di bimba.
In fondo al suo sguardo di mare
c'erano ancora le favole
e quattro conchiglie
ripiene di sabbia
stringeva una piccola mano


Angelita,
ti saresti chiamata Angelita
Angelita...


Entrammo in Anzio, e fu l'alba,
-oh oh oh oh-
con il fucile sul braccio
e la bimba con noi.
Aveva i capelli di grano
ed una voce di passero,
e quattro conchiglie
ripiene di sabbia
stringeva la piccola mano.


Angelita, 

volevamo chiamarti Angelita 
Angelita...


Che alba grigia, su Anzio.
-oh oh oh oh-
Scese improvviso fra noi 

un silenzio di bimba.
Da quel suo sguardo di mare

eran fuggite le favole,
ma quattro conchiglie
ripiene di sabbia
restavano nella sua mano


Angelita,
ti saresti chiamata Angelita...
Angelita,
volevamo chiamarti Angelita...
Angelita...


Angelita,
your name would have been Angelita...
Angelita,
we wanted to name you Angelita...

We landed in Anzio, one night.
-oh oh oh oh-
There were just the moon
and the crying of a child.
Her sea-blue eyes 
were still full of fairytales
and her little hand
was holding four shells
full of sand

Angelita,
your name would have been Angelita
Angelita...

We entered Anzio, and it was the dawn,
-oh oh oh oh-
with the rifle on our arm
and the child with us.
Her hair blond like wheat
and her voice like a sparrow's tweet,
and her little hand
was holding four shells
full of sand

Angelita,
we wanted to name you Angelita
Angelita...

What a grey dawn, on Anzio.
-oh oh oh oh-
Suddenly there was among us
the silence of a child.
Fairytales ran away
from her sea-blue eyes,
but her little hand
kept holding four shells
full of sand

Angelita,
your name would have been Angelita...
Angelita,
we wanted to name you Angelita...
Angelita...


La reale storia dello sbarco di alcuni soldati alleati, che, sulla spiaggia di Anzio, trovarono una bimba di cinque anni e si presero cura di lei, fino a che un nuovo bombardamento non la uccise?
Solo una leggenda popolare?
Sicuramente lo specchio di una realtà vera troppe volte, in troppi luoghi, in ogni tempo.
Quante "Angelita" dovranno ancora esserci?

The real story of the landing of allied forces, whose soldiers, on Anzio's beach, found a five years old child and took care of her, until a new bombing killed her?
Just a popular legend?
For sure the mirror of a reality that's true too many times, in too many places, in every moment of history.
How many "Angelita" there will be still?



5 commenti:

  1. Me la ricordo questa canzone, i miei genitori ( che la guerra l'hanno vissuta) avevano il disco e ogni tanto lo mettevano.....mi faceva piangere ogni volta che lo ascoltavo. Hai ragione, quante Angelita ci sono state, ci sono e ci saranno......

    RispondiElimina
  2. Quanti pianti anche io... E settimana scorsa ho pensato bene di ascoltarla in Inghilterra: ho rischiato di allagare casa! >.<

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo qst canzone ...pensavo fosse una poesia..bella davvero e commuovente. Un saluto anche da qui....;-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Uapa, mai sentita sta canzone.
    Peace

    RispondiElimina
  5. @Fioredicollina i miei la sentivano spesso in macchina e quindi l'ho sentita tante volte da quando ero piccola :-) poi mi portarono ad Anzio a vedere la statua e da qualche parte c'era ancora qualche vecchio palazzo rovinato dai bombardamenti, quindi tutte queste cose mi rimasero dentro... Allora ne ero solo impressionata e incuriosita, ma oggi mi faccio certi pianti! XD
    Ricordo che quel giorno vedemmo anche un asteroide che passava fra la Terra e il Sole, un gigantuccio visibile anche ad occhio nudo, come una macchiolina sul Sole al tramonto :-)

    @Anonimo nnnnooooooo! XD

    RispondiElimina

Fai sentire la tua voce! O meglio: fai LEGGERE le tue PAROLE! :-)

Let me hear your voice! Or better: let me READ your WORDS! :-)